Le registrazioni sono ora aperte !

OTTIENI IL TUO BIGLIETTO GRATUITO

Registrati subito completando i tuoi dati e in pochi clic ottieni il biglietto di ingresso per ENOLIEXPO 2024

Lo stesso ticket consente l’accesso all’area espositiva e la partecipazione a convegni e incontri in programma.

ENOLIEXPO INFORMA

Alla prima riunione dell’Intergruppo parlamentare per le Strategie di sviluppo e valorizzazione del settore olivicolo, il sottosegretario all’Agricoltura Patrizio La Pietra ha annunciato la volontà di realizzare un Piano Olivicolo Nazionale per ampliare la produzione italiana, ponendo poi altri due obiettivi a breve termine: riorgannizare le Dop e creare una interprofessionale unica in grado di dare impulso al settore, auspicando la fattiva collaborazione di tutti i protagonisti del comparto.

Zefferino Monini, presidente del Consorzio di Garanzia dell’Olio Extravergine di Qualità, invita il settore a smarcare gli Evo italiani di alta qualità dalla competizione di prezzo. Molteplici i vantaggi che l’Italia potrebbe trarre se lanciasse prima degli altri un nuovo concept di extra vergine di alto profilo nutrizionale e sensoriale, con nuove regole di produzione, distribuzione e conservazione. “Chiunque in Europa volesse produrre un olio così, dovrebbe affrontare gli stessi costi e questo ci permetterebbe di competere ad armi pari”, ha detto.

Nel rapporto Ismea-Qualivita sulla Dop Economy, il vino traina l’agroalimentare a denominazione di origine con un valore di 11 miliardi sui 20 complessivi. Registrata una crescita per l’imbottigliamento (+5% a 11 miliardi di euro) e per lo sfuso (+13% a 4 miliardi di euro) di DOP e IGP. Risultati frutto dell’impegno quotidiano di 109.823 operatori che danno lavoro a oltre 340 mila persone, grazie anche al coordinamento di 128 Consorzi di tutela autorizzati dal Masaf e seguiti dall’attività di 12 Organismi di controllo.

Per le prossime feste salteranno nel mondo circa 333 milioni di tappi tricolori, con oltre 95 milioni di bottiglie consumate solo nel Belpaese. Alle celebrazioni di Natale e Capodanno si aggiungeranno poi circa 6 milioni di bottiglie straniere. E’ l’analisi di fine anno sui consumi a cura dell’Osservatorio dell’Unione Italiana Vini ed Ismea che evidenzia come durante le feste i consumatori di tutto il mondo non saranno disposti a rinunciare alle bollocine tricolori. Le stime conclusive del 2023 confermano una sostanziale tenuta dei consumi di bollicine made in Italy, a quota 936 milioni di bottiglie.

Articoli
recenti

EnoliExpo, dal 7 al 9 marzo la fiera internazionale delle tecnologie per la produzione di olio e vino

Enoliexpo, ospiterà anche Beertech, segmento dedicato alla birra artigianale

AD ENOLIEXPO 2024 GIORGIO PANNELLI E LA SCUOLA POTATURE OLIVO

Si vanno definendo i temi che saranno al centro dei convegni tecnico-scientifici di Enoliexpo.

PIOGGIA DI ADESIONI ALL’ENOLIEXPO DI BARI – UNA FIERA ANCORA PIU’ RICCA DI INNOVAZIONI E OPPORTUNITA’ PER GLI OPERATORI DEL VINO E DELL’OLIO

Nuovo padiglione della Fiera del Levante di Bari al gran completo per la prossima edizione di EnoliExpo…